C.M. MIRC300004 | C.F. 97040260156 | Tel. 02.8260979 – 02.89300137
EMAIL: posta@iskandinsky.gov.it | PEC: mirc300004@pec.istruzione.it

L’Istituto Kandinsky, mediante un’offerta formativa qualificata e integrata con il contesto territoriale e i fabbisogni locali, si propone di perseguire le seguenti finalità:

 

  •                   Valorizzazione delle potenzialità e delle attitudini personali
  •                   Sviluppo delle capacità di comprendere, operare, prendere decisioni efficaci
  •                   Sviluppo delle risorse creative individuali
  •                   Acquisizione di conoscenze culturali, generali, specifiche e settoriali attraverso un efficace metodo di studio
  •                   Conoscenza di sé, degli altri, della tradizione storica e dei principi costituzionali, del contesto sociale e culturale di appartenenza
  •                   Sviluppo delle capacità relazionali
  •                   Sviluppo dell’intelligenza emotiva
  •                   Sviluppo della capacità di cogliere il valore delle altre culture e di rapportarsi ad esse
  •                   Conoscenza degli indirizzi e dei relativi profili professionali, conoscenza dell’articolazione dei corsi

                                 

  •                   Acquisizione di elementi capitalizzabili nei “curricula” proposti nei diversi indirizzi
  •                   Conoscenza delle opportunità occupazionali relative all’indirizzo
  •                   Individuazione di sviluppi ulteriori di arricchimento professionale

 

 

Risultati di apprendimento comuni a tutti i percorsi

 

I risultati di apprendimento, comuni a tutti gli indirizzi, attesi a conclusione del percorso quinquennale, forniscono agli studenti competenze che favoriscono l’ingresso nel mondo del lavoro ed una preparazione adeguata per permetterne l’accesso.

 

A conclusione dei percorsi degli Istituti professionali, gli studenti sono in grado di: 

 

  •                   Agire in riferimento ad un sistema di valori, coerenti con i principi della Costituzione, in base ai quali essere in grado di valutare fatti e orientare i propri comportamenti personali, sociali e professionali; 
  •                   Utilizzare gli strumenti culturali e metodologici acquisiti per porsi con atteggiamento razionale, critico, creativo e responsabile nei confronti della realtà, dei suoi fenomeni e dei suoi problemi, anche ai fini dell’apprendimento permanente; 
  •                   Utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti: sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici e professionali; 
  •                   Riconoscere le linee essenziali della storia delle idee, della cultura, della letteratura, delle arti e orientarsi agevolmente fra testi e autori fondamentali, a partire dalle componenti di natura tecnicoprofessionale correlate ai settori di riferimento; 
  •                   Riconoscere gli aspetti territoriali, dell’ambiente naturale ed antropico, le connessioni con le strutture, demografiche, economiche, sociali, culturali e le trasformazioni intervenute nel corso del tempo; 
  •                   Utilizzare i linguaggi settoriali delle lingue straniere previste dai percorsi di studio per interagire in diversi ambiti e contesti di studio e di lavoro; 
  •                   Riconoscere il valore e le potenzialità dei beni artistici e ambientali; 
  •                   Individuare ed utilizzare le moderne forme di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete; 
  •                   Utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare; 
  •                   Riconoscere i principali aspetti comunicativi, culturali e relazionali dell’espressività corporea ed esercitare in modo efficace la pratica sportiva per il benessere individuale e collettivo; 
  •                   Comprendere e utilizzare i principali concetti relativi all'economia, all'organizzazione, allo svolgimento dei processi produttivi e dei servizi; 
  •                   Utilizzare i concetti e i fondamentali strumenti delle diverse discipline per comprendere la realtà ed operare in campi applicativi; 
  •                   Padroneggiare l'uso di strumenti tecnologici con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell'ambiente e del territorio; 
  •                   Individuare i problemi attinenti al proprio ambito di competenza e impegnarsi nella loro soluzione collaborando efficacemente con gli altri; 
  •                   Utilizzare strategie orientate al risultato, del lavoro per obiettivi e alla necessità di assumere responsabilità nel rispetto dell'etica e della deontologia professionale; 
  •                   Compiere scelte autonome in relazione ai propri percorsi di studio e di lavoro lungo tutto l'arco della vita nella prospettiva dell'apprendimento permanente; 
  •                   Partecipare attivamente alla vita sociale e culturale a livello locale, nazionale e comunitario. 

 

Attività per il successo formativo degli studenti

E’ tradizione del  Kandinsky  predisporre  intorno  all’attività curricolare dello studente  dei percorsi  di aiuto  sia sul piano dello studio per il recupero delle lacune e delle difficoltà, sia  sul piano delle relazioni e del benessere. Star bene con se stessi e  a scuola  è la migliore condizione per  studiare con maggior profitto. Il Kandinsky ha  preparato un vero e proprio progetto  con le seguenti finalità:

 

  •         Sostenere il processo di apprendimento.
  •         Garantire possibilità di recupero a tutti gli studenti dell’Istituto.
  •         Sostenere gli studenti  per migliorare il rapporto con se stessi, i compagni e gli adulti professori e genitori.
  •         Offrire spazi di ascolto e di consulenza per gli studenti e le famiglie.
  •         Aiutare i docenti  nella didattica per  le difficoltà  specifiche di apprendimento.
  •         Fornire un sostegno qualificato per gli alunni con disabilità.

 

Le attività messe in campo  per questi obiettivi sono le seguenti:

 

Attività di Recupero

  •        Attività di recupero in itinere
  •        Sportello didattico in orario pomeridiano
  •        Stop didattico
  •        Corsi di recupero esterni  
  •        Corsi di recupero  per gli alunni che hanno come esito finale la  “sospensione del giudizio”
  •        Corso per  stranieri con difficoltà linguistiche
  •        Percorsi di integrazione e di sostegno per i disabili

Consulenza ai docenti per la didattica  per i  disturbi specifici di apprendimento (dislessia-discalculia) Progetto compiti amici tenuto nelle ore pomeridiane dai docenti della scuola, realizzato con un finanziamento  del comune, consiglio di zona 5.

 

Attività di Recupero

Sportello didattico in orario pomeridiano

Il pomeriggio, i docenti delle varie discipline, secondo il calendario pubblicato, sono a disposizione degli studenti per eventuali chiarimenti. Ad ogni sportello potranno partecipare un massimo di cinque studenti e un minimo di tre (di classi parallele) previa iscrizione al centralino.

Corsi di recupero esterni

 

Sono rivolti agli studenti che presentano difficoltà nello studio a casa in modo da accompagnare gli studenti nelle ore pomeridiane, nello studio delle materie, migliorando il metodo e le conoscenze dei contenuti.  I corsi si svolgono presso il Centro di Aggregazione “C@gLoScrigno”con cui la scuola ha stipulato un accordo. Il Centrosi trovanel cuore del quartiere Gratosoglio dal 2000 con sedein Via Saponaro n. 36 sotto una delle torri bianche.

Il Centro mette a disposizione un giorno in cui gli studentisegnalati dai consigli di classepotranno essere seguiti nello studio presso la sede.

Corsi di recuperoper gli alunni che hanno come esito finale la“sospensione del giudizio”.

Vengono organizzati, nel mese di giugno/luglio, i corsi di recupero necessari per gli studenti con giudizio sospeso che devono sostenere  l’esame a settembre.

I Consigli di classe deliberano, nella riunione relativa allo scrutinio finale, i nomi degli studenti che necessitano di attività per il recupero del profitto. Si studiano quindi le modalità organizzative e si svolgono quei corsi ritenuti necessari, diretti agli allievi di una sola classe o per classi parallele. 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.